Consigli e-Commerce

Quali sono i diversi metodi di pagamento a rate?

By Gloria Ferrante on 22 ottobre 2021/ Tempo di lettura : 3 minutes

Il pagamento a rate è ormai popolare tra gli italiani: il 28% preferisce i brand che propongono questo metodo di finanziamento (Wwd & PayPal, 2021). Il pagamento in 3 o 4 rate è molto apprezzato dai consumatori che cercano un modo semplice per scaglionare le proprie spese.

Che sia proposto da società di credito specializzate, banche o fintech, lo slogan è uguale a quello di un qualsiasi credito al consumo: “compra ora, paga dopo”. Nonostante ciò, questo metodo di pagamento agevolato presenta delle particolarità.

Conoscerle, vuol dire essere in grado di offrire il metodo di finanziamento ideale per soddisfare le esigenze dei tuoi acquirenti. Leggi la nostra guida!

crédit-consommation

Durata

Se il termine di pagamento a rate è previsto entro 90 giorni, è considerato come un’agevolazione di pagamento. Questo metodo di pagamento è utilizzato dalla maggior parte degli esercenti (online o in negozio), spesso sotto forma di pagamento in 3 o 4 rate.

Se il termine è superiore a 90 giorni, il pagamento a rate diventa per legge un credito al consumo ai sensi del codice del consumo. Può comportare 10, 12 o più rate, il che lo rende estremamente interessante per gli acquisti più importanti. È il caso del settore del turismo, il cui carrello medio è pari a 800€. 

 

Formalità

L’istituto finanziario che offre un’agevolazione di pagamento, direttamente o tramite venditore, non è tenuto a verificare la capacità di rimborso dell’acquirente. Quest’ultimo non deve quindi fornire documenti giustificativi o compilare un modulo di richiesta di prestito per poter pagare a rate.

Deve fornire solo le informazioni comunemente richieste per la creazione di un account su un sito e-commerce: cognome, nome, data di nascita, indirizzo, e-mail e/o coordinate bancarie (IBAN o numero di carta di credito in base al metodo di pagamento scelto).

Il credito al consumo richiede invece delle formalità supplementari, dettate dalla Direttiva europea sul credito al consumo, come ad esempio: 

  • verifica della solvibilità del cliente;
  • modulo da compilare con firma elettronica da parte del cliente;
  • dovere di avvertire il mutuatario in merito ai rischi derivanti dal contratto di credito.

Le formalità meno complesse del pagamento in 3 o 4 rate permettono veramente di offrire del valore aggiunto per: 

  • il consumatore, che può facilmente pagare a rate il proprio acquisto come se stesse pagando in una volta sola, saprà immediatamente se la transazione è stata convalidata e non dovrà fare nient’altro: i pagamenti saranno prelevati automaticamente;
  • l’esercente che, eliminando gli ultimi ostacoli all’acquisto, aumenterà automaticamente il proprio tasso di conversione e il carrello medio. Il sito web Autoricambi SanMauro, ad esempio, ha aumentato il proprio carrello medio di 25€ da quando propone questo metodo di pagamento agevolato!

New call-to-action

 

Costi

L’esercente può proporre il pagamento rateale con o senza costi:

  • “senza costi” per il cliente vuol dire che i costi del servizio sono completamente a tuo carico;
  • “con costi” significa che i costi sono in parte a carico tuo, in parte a carico del cliente. I costi sono generalmente calcolati come percentuale del prezzo totale di acquisto.

Il costo di un credito al consumo dipende dal tasso di interesse, dalle spese di istruttoria e dall’assicurazione decesso-invalidità. Tutti questi costi determinano il Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG), espresso come una percentuale all’anno dell’importo totale del credito. Nel caso di un “credito gratuito”, gli interessi sono pagati dall’esercente o dall’istituto finanziario che propone il servizio.

 

Come integrare il pagamento rateale sul tuo sito web?

Il pagamento in 3 o 4 rate rappresenta una vera e propria opportunità per il tuo business: permette di offrire una maggiore flessibilità ai tuoi clienti, e quindi di beneficiare di un reale vantaggio competitivo. Tuttavia, attenzione a fare la differenza tra:

  • pagamento rateale garantito: questa funzionalità ti permette di incassare la totalità dell’importo fin dal primo pagamento, proteggendoti così dal rischio di frode e insoluto. Comporta quindi dei costi aggiuntivi.
  • pagamento rateale non garantito: la carta di credito è addebitata ad ogni scadenza. Il conto corrente del cliente deve quindi avere un saldo sufficiente per poter pagare ogni rata. Tu incassi le rate mese dopo mese.

PayPlug, soluzione di pagamento con carta di credito, permette di integrare il pagamento rateale garantito con o senza commissioni su PrestaShop 1.6 a 1.7 e a breve su altri CMS. Dopo aver creato il tuo account, bastano solo pochi click per poter attivare questa funzionalità sul tuo negozio online. Frodi e insoluti saranno al 100% a carico di Oney, leader del pagamento rateale in Europa. 

In più: accedi in ogni momento alla visione d’insieme dei tuoi pagamenti in una volta o rateizzati sul tuo portale PayPlug. Ti interessa? Chiedi una demo!

Richiedi una demo

Post tagged: Consigli e-Commerce

0 comment

New call-to-action

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER