Novita PayPlug

Bonus pagamenti elettronici: come beneficiarne?

By Gloria Ferrante on 10 novembre 2021/ Tempo di lettura : 2 minutes

Dal 1° luglio 2020, lo Stato italiano ha introdotto un credito d’imposta sulle commissioni per i pagamenti elettronici all’interno del “Piano cashless”. Istituito dal Decreto Legge 124, mira a sostenere PMI, lavoratori autonomi e imprenditori nella loro trasformazione digitale, e a incentivare l’utilizzo degli strumenti di pagamento tracciabili. 

Gli esercenti aventi diritto possono richiedere il rimborso di una parte dei costi sostenuti per l’utilizzo di una soluzione in grado di accettare pagamenti con carte di credito (abbonamento e commissioni addebitate per le transazioni). 

Chi ne ha diritto? Cosa bisogna fare per ottenere questo nuovo credito d’imposta? Le risposte nel nostro articolo!

 

Chi ne ha diritto?

Possono beneficiare del credito d’imposta “tutti gli esercenti di attività d’impresa, arti e professioni” (commercianti, esercenti, liberi professionisti, lavoratori autonomi) il cui fatturato annuo riferito all’anno d’imposta precedente risulti uguale o inferiore a 400.000€.

Si applica all’importo delle transazioni effettuate dai consumatori finali: 

  • sul tuo sito e-commerce con carte di pagamento private (non business) o e-wallet; 
  • in negozio via Apple Pay e Google Pay.

Il bonus pagamenti elettronici è proporzionale al volume delle transazioni incassate in un mese.

bonus-pagamenti-elettronici

 

Cosa devi fare per beneficiare del credito d’imposta?

Prima di tutto, contatta la tua soluzione di pagamento per assicurarti che sia in grado di inviare le informazioni necessarie per ottenere il credito d’imposta. Sarà presto il caso di PayPlug, che ti permette di accettare pagamenti con carte di pagamento sul tuo sito web! 

Ecco cosa dovrai fare, non appena la funzionalità sarà disponibile, se utilizzi la nostra soluzione:

  • richiedi l’attivazione della funzionalità direttamente dal portale PayPlug;
  • ogni mese, scarica dallo spazio dedicato sul tuo portale PayPlug il documento PDF con le informazioni necessarie per riempire il tuo modello F24 da inviare all’Agenzia delle Entrate.

Per avere più informazioni, leggi il nostro articolo FAQ sul Credito d’Imposta

credito d’imposta sulle commissioni

Back office di PayPlug

Sarà nostro compito comunicare le informazioni presenti nel tuo report contabile all’Agenzia delle entrate, affinché possa verificare i dati del tuo modello F24.

L’Agenzia delle entrate confermerà quindi l’ammontare del tuo credito d’imposta. 

 

Domande?

Il team PayPlug sarà lieto di rispondere a ogni tua domanda in merito al credito d’imposta, non esitare a contattarci!

Post tagged: Novita PayPlug

0 comment

New call-to-action

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER