Tendenze

Local SEO: 4 consigli per massimizzare la tua visibilità sul web

By Dana Benjamin on 07 gennaio 2021/ Tempo di lettura : 7 minutes

Il posizionamento organico locale di un sito web è una scorciatoia ideale per trovare clienti anche in tempi difficili, senza dover spendere centinaia di euro ogni mese in annunci Facebook o qualsiasi altro metodo di comunicazione a pagamento.

La SEO locale (o Local SEO) ha salvato i ristoranti dal fallimento, aiutato gli artigiani a triplicare le vendite e i medici novizi a trovare i loro primi pazienti. È la soluzione migliore per le attività locali.

Benjamin Dana, redattore presso LiveMentor, ti spiega come mettere in atto una strategia di local SEO per migliorare in poco tempo la visibilità del tuo business!

 

Perché la local SEO funziona bene?

La SEO locale rende estremamente semplice la vita dei consumatori che sono alla ricerca di un buon ristorante, un supermercato, un negozio di abbigliamento... nelle vicinanze.

Bisogna tenere presente che le richieste degli utenti di Internet sono sempre più specifiche e localizzate. Secondo Arobasnet:

  • il 72% dei consumatori visita un negozio a meno di 5km dalla propria posizione attuale dopo aver effettuato una ricerca locale;
  • l’86% degli utenti di Internet cerca l’ubicazione di un’azienda su Google Maps;
  • l’88% dei consumatori si fida delle recensioni online tanto quanto delle raccomandazioni di amici e parenti.

L’obiettivo del SEO, acronimo di “Search Engine Optimization”, consiste nel posizionare il tuo sito web tra i primi risultati di Google.

 

La SEO locale, un’ottima risorsa per i commerci locali

Per i commerci di prossimità è ormai fondamentale gestire alla perfezione questa leva di visibilità e assicurare il proprio posizionamento locale.

La SEO locale potrebbe sembrare un concetto vago, poiché dipende dagli algoritmi dei motori di ricerca il cui funzionamento non è completamente trasparente, ma in realtà è molto facile da gestire grazie a qualche tecnica concreta.

Su Google esistono due tipi di ricerche locali:

  • Le ricerche senza area geografica, ma che sono comunque legate alla tua posizione geografica. Puoi, ad esempio, scrivere nella barra di ricerca: cinema. L’algoritmo proporrà dei cinema vicini alla tua posizione geografica, poiché ritiene che siano più pertinenti. In questo caso, i risultati saranno diversi in quanto dipendenti dalla geolocalizzazione. Potrai quindi raggiungere gli acquirenti che si trovano nel tuo bacino d’utenza.
SEO local
  • Le ricerche per area geografica. Come nell’esempio precedente, scriviamo nella barra di ricerca: "cinema milano". Saranno elencati tutti i cinema che si trovano nelle vicinanze della città menzionata nella richiesta. Il risultato di ricerca sarà sempre lo stesso poiché in questo caso il fattore geolocalizzazione non sarà preso in considerazione.
Local SEO

  1. Google utilizza un insieme di fattori di ranking per rendere unico il referenziamento e classificare i risultati di ricerca locali:
  • menzione del nome, indirizzo, numero di telefono,
  • geolocalizzazione della persona che sta effettuando la ricerca,
  • scheda aggiornata Google My Business,
  • parole chiave utilizzate nel profilo Google My Business,
  • recensioni online,
  • parole chiave utilizzate nelle recensioni online,
  • numero di click,
  • numero di condivisioni sui social network,
  • stelle attribuite all’azienda su Google Maps.

Oggi, il 40% delle ricerche su Google ha un “intento locale”. Per comparire in questo tipo di ricerche, gli accorgimenti da mettere in atto sono molteplici. È quanto vedremo nel primo consiglio di questa guida sul SEO locale!

 

1. Scegli le giuste parole chiave “locali”

Un contenuto ben posizionato su Google implica un’accurata selezione delle parole chiave.

Scegli quindi con attenzione le parole chiave che meglio si adattano all’attività del tuo sito web, al tuo business, ecc. Ti consigliamo un ottimo strumento gratuito per selezionarle: Keywords Everywhere.

Pensa a identificare le parole chiave che gli utenti di Internet utilizzano per le loro ricerche e aggiungi degli elementi di localizzazione (città, quartiere, regione, ecc.).

A tal fine puoi dare un’occhiata alle suggestioni proposte da Google, che ti consentono di capire ciò che gli utenti di Internet cercano in generale:

local search

Indica con precisione le informazioni del tuo stabilimento fisico: nome, indirizzo, numero di telefono.

L’algoritmo Google ha bisogno di punti di riferimento. Quanto più le informazioni sono precise, tanto più si fiderà di te. Assicurati che le stesse siano coerenti ovunque: sito Internet, scheda Google My Business e su tutte le piattaforme che menzionano la tua attività online.

Software come Loganix o WhiteSpark ti consentono di localizzare tutte le citazioni che riguardano il tuo business. Sarai quindi in grado di modificare eventuali informazioni non esatte.

 

2. Crea la tua scheda Google my Business

Google My Business è un tool gratuito, che ti consente di mettere in evidenza il profilo del tuo sito web nei risultati di ricerca di Google e Google Maps.

Assicurati quindi di creare il tuo account Google My Business e la tua scheda per ottenere la massima visibilità.

È necessario inoltre ottimizzare la tua scheda affinché possa essere visualizzata prima delle altre nei risultati di ricerca locali.

Se le informazioni sono coerenti sulla tua scheda, sul tuo sito web e sugli aggregatori di recensioni come YELP, allora Google affermerà che “l’attività è legittima, tutte le informazioni sono coerenti”.

Perfetto, la visibilità del tuo business è ottimizzata!

Oltre alla qualità, punta alla quantità! Fornisci quante più informazioni possibili sul tuo business, come ad esempio:

  • foto accattivanti e rappresentative della tua attività,
  • logo,
  • categoria che meglio rappresenta il tuo brand,
  • link al tuo sito web,
  • itinerario tramite Google Maps,
  • orari di apertura e chiusura,
  • indirizzo,
  • recensioni dei tuoi clienti su "Google" o "Facebook",
  • menu se hai un ristorante,
  • listino prezzi,
  • valutazione (su 5 stelle),
  • pagina Facebook,
  • domande e risposte degli utenti Internet, ecc.
Google my business
Scheda Google My Business del sito Autoricambi SanMauro

 

3. Ottimizza Tag Title e Meta Description

Fattori di capitale importanza per il tuo referenziamento naturale!

Il Tag Title è l’elemento più importante della tua pagina web, in quanto contiene le parole chiave. La meta-description non influisce sul posizionamento del tuo sito nella SERP, ma induce i potenziali clienti a cliccare sulla pagina per ricevere ulteriori informazioni.

ottimizza il sito

Tag title e Meta Description del sito Gioielleria Antonio Russo

Il Tag Title è visualizzato in blu, è il titolo della pagina.

La Meta Description si trova sotto al link blu e fornisce informazioni sul sito.

Ai fini del marketing, ottimizzeremo questi due elementi chiave per invogliare il cliente a visitare il tuo sito web. I markup strutturati possono essere un vero e proprio valore aggiunto.

Ciò significa: aggiungere una meta-informazione nel codice del tuo sito web per fornire ulteriori informazioni sulla tua attività ai motori di ricerca.

markup strutturati

L'obiettivo è quello di semplificare la vita a Google: più ti conosce, maggiori sono le informazioni in suo possesso che riguardano la tua attività, più si fiderà di te.

Questo rapporto di fiducia si tradurrà in un miglior posizionamento nella SERP.

Per concludere questa guida sul SEO locale, penso sia importante affrontare il tema degli “aggregatori” del web. Assicurati di fornire informazioni pertinenti, poiché gli utenti di Internet li tengono altamente in considerazione.

 

4. Utilizza siti come TripAdvisor o Yelp

Idealmente vorresti vedere il tuo sito al primo posto nella local search.

Non è semplice battere i cosiddetti “aggregatori”. Stiamo parlando di piattaforme che racchiudono tutte le informazioni riguardanti determinate tematiche. TripAdvisor, ad esempio, mette in relazione i viaggiatori con gli hotel. Yelp ci aiuta trovare un ristorante. 

Ti consigliamo una strategia “doppia”: ottimizza il sito web per la SEO locale e il tuo profilo sull’aggregatore che meglio corrisponde al tuo business.

Cosa è più importante dell’opinione degli utenti di Internet? Indipendentemente che sia positiva o negativa, devi moltiplicare le recensioni per aumentare la tua visibilità. Rispondi ad ogni commento, anche le recensioni negative rappresentano un’opportunità per il tuo e-shop.

 

Un ultimo consiglio: non trascurare mai la qualità dei contenuti per ottimizzare il SEO. Pensa soprattutto al cliente e non ai crawler Google.

Il tempo passato dall’utente sulle pagine del tuo sito è un criterio SEO estremamente importante per l’algoritmo di ranking utilizzato da Google.

Post tagged: Tendenze

0 comment

New call-to-action

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER