Tendenze

Antos Cosmesi: una strategia Direct-to-Consumer vincente

By Gloria Ferrante on 14 settembre 2021/ Tempo di lettura : 5 minutes

Antos Cosmesi è un negozio a conduzione familiare specializzato nella produzione e vendita di cosmetici naturali, nato dalla fusione dell’amore per l’apicoltura e la creazione di prodotti di bellezza naturali. 

Il negozio punta su una strategia direct-to-consumer, il che significa che gestisce l'intera catena del valore, dalla progettazione dei suoi prodotti alla loro distribuzione.

Per semplificare il pagamento sul suo sito di e-commerce, ha scelto PayPlug! Leggi la testimonianza di Gian Luca Mortara, socio e amministratore di Antos Cosmesi.

antos cosmesi

 

Può presentarci la storia del suo negozio?

G.L.M. L’azienda nasce nel 1989: in quel momento mio papà gestiva la nostra azienda che era dedicata all'apicoltura, e un bel giorno una ragazza che aveva la necessità di creare cosmetici per la sua tesi di laurea, si rivolse e noi per realizzare qualche cosmetico artigianale utilizzando come ingredienti i prodotti dell’alveare ed estratti vegetali.

Grazie a questo episodio prese forma l’idea di creare un piccolo laboratorio artigianale di cosmetici naturali. Il nome Antos fu scelto perché in greco antico vuol dire Fiore.

Antos Cosmesi propone un’intera linea di prodotti cosmetici che include oltre 300 prodotti per la cura di corpo, viso, capelli, e anche parte di make-up con rossetti di origine vegetali. 

Ci occupiamo dei nostri prodotti dalla A alla Z: creiamo noi stessi egli estratti vegetali, comprando le erbe necessaria in modo da avere un passaggio in meno nella produzione e avere più controllo sulla materia prima. 

In questo modo non c’è bisogno di ulteriori conservazioni e ulteriori trasporti, e ci assicuriamo della freschezza dei prodotti. Per quanto riguarda la distribuzione abbiamo diversi rivenditori sia fisici che online, oltre al nostro e-shop.

antos cosmesi

 

Come e quando ha deciso di aprire un sito e-commerce?

G.L.M. La nostra filosofia è creare prodotti artigianali stando al passo con l’evoluzione del mercato, ma soprattutto ascoltando e rispondendo ai bisogni dei nostri clienti attuali e futuri. Con l’avvento dell’e-commerce, ci siamo accorti che essere online era indispensabile per avere un bacino d’utenza molto più ampio, avendo il nostro negozio in un piccolo paesino a Monferrato. È così che abbiamo deciso di aprire il nostro e-shop a settembre 2010.

Il 2020 è stato un anno fortunato per gli e-commerce in generale, e l’esplosione delle vendite online ci hanno permesso di registrare una crescita del 20% rispetto al 2019.

sito Antos

 

Cosa ti ha portato a cambiare la tua soluzione di pagamento?

G.L.M. Cercavamo una soluzione esclusivamente dedicata al pagamento con carta di credito. PayPal non ci permetteva di proporre in maniera intuitiva ai nostri clienti la possibilità di pagare con la carta, e ciò ha provocato molti abbandono del carrello.

Abbiamo conosciuto PayPlug durante l’evento Prestashop Day a Milano. Siamo stati subito incuriositi, e dopo averlo provato abbiamo installato il modulo sul nostro sito PrestaShop a luglio del 2019.

L’installazione è stata davvero velocissima e fluida, non abbiamo avuto bisogno di particolari implementazioni. L’ho fatto direttamente io con il servizio installazione, che è molto semplice.

 

Quale funzionalità utilizza di più?

G.L.M. Utilizziamo in gran parte i pagamenti istantanei con carta di credito, e si può dire che si usa da solo da quanto è semplice! Abbiamo scelto la pagina di pagamento reindirizzata, che abbiamo personalizzato con il nostro logo e le nostre colore, e ci troviamo molto bene.

Capture d’écran 2021-09-14 à 17.32.13

Ci capita spesso di utilizzare anche le richieste di pagamento pay-by-link. Risultano molto utili per accompagnare il cliente nel fare l’ordine, o nell’aggiungere uno o più prodotti ad un ordine già confermato. È semplicissimo: basta creare il link dal back-office PayPlug con l’importo e le informazioni del cliente, e inviarglielo per e-mail affinché possa finalizzare la transazione in pochissimo clic.

domanda di pagamento

Back-office di PayPlug

Per concludere, trovo il back-office di PayPlug davvero semplice e intuitivo: ci permette di guadagnare tempo e a seguire da vicino lo status dei pagamenti effettuati dai nostri clienti. Inoltre, non ci dobbiamo neanche preoccupare di trasferire i fondi del conto PayPlug al nostro conto corrente poiché dal back-office abbiamo impostato il bonifico quotidiano automatico

 

Quali cambiamenti ha notato da quando ha installato PayPlug?

G.L.M. Abbiamo notato un miglioramento nell’esperienza d’acquisto dei nostri clienti, che hanno riscontrato più facilità nel finalizzare i pagamenti.

Abbiamo registrato anche un aumento degli ordini, e soprattutto dell’utilizzo delle transazioni con carte di credito, che è aumentato di circa 20% da quando abbiamo installato PayPlug.

 

Se dovesse riassumere PayPlug in tre parole, quali sarebbero?

G.L.M. Comodo, semplice e intuitivo. 

 

Qualche consiglio darebbe agli gli e-merchant che vogliono cambiare la loro soluzione di pagamento?

Consiglio di mettersi sempre nei panni dell’utilizzatore, e cercare sempre di migliorare il processo d’acquisto. Si tratta di qualcosa di molto importante per fornire ai consumatori l’esperienza di acquisto che si aspettano, e una User Experience fruibile e facilmente utilizzabile. 

Per questo motivo, consiglio di proporre diversi sistemi di pagamento per accompagnare il consumatore finale ad andare fino in fondo al processo di acquisto. Per i pagamenti con carta di credito, consiglio PayPlug per la sua semplicità di installazione e di utilizzo. 

 

Eccoci arrivati alla fine dell’intervista di Gian Luca! Speriamo che tu abbia trovato dei consigli utili per il tuo e-commerce e la scelta della tua soluzione di pagamento. 

Se vuoi saperne di più su come PayPlug può aiutarti a migliorare le tue vendite, non esitare a richiedere una demo:

Richiedi una demo

Post tagged: Tendenze

0 comment

New call-to-action

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER