Consigli e-Commerce

Kit di comunicazione per spiegare la PSD2 ai tuoi clienti

By Tranchard Roxane on 22 luglio 2021/ Tempo di lettura : 5 minutes

In Italia, la Direttiva europea sui servizi di pagamento 2 (DSP2) è entrata in vigore il 1° aprile 2021 e si applica alla maggior parte dei pagamenti online di importo superiore a 30 euro. Eccellente notizia per la sicurezza delle transazioni… che implica in compenso delle nuove abitudini da prendere per i tuoi clienti!

La PSD2 introduce un nuovo metodo di autenticazione a due fattori, che sostituisce il tradizionale codice ricevuto tramite SMS. Ci vorrà un po’ di tempo prima che gli acquirenti si abituino a questa procedura, ma tu puoi aiutarli ad assimilarla più velocemente!

Ti invitiamo quindi a informare i tuoi clienti sulle ripercussioni di questa direttiva, per evitare che si scoraggino al momento del pagamento semplicemente perché non conoscono le nuove direttive in materia di autenticazione.

Non sai come procedere? Troverai tutte le informazioni utili in questo articolo! Dopo un breve promemoria delle tappe che i tuoi clienti devono seguire in caso di autenticazione forte, ti proponiamo un kit di comunicazione completo per rassicurarli.

 

Autenticazione forte: cosa vedono i tuoi clienti

Per gli acquisti online, ogni cliente deve identificarsi utilizzando almeno due tra i seguenti fattori: qualcosa che conosce (password), qualcosa che possiede (telefono o computer), qualcosa che è (impronta digitale o riconoscimento facciale).

Ecco il percorso tipico in caso di autenticazione forte: 

  • il cliente inserisce i dati della carta di credito e convalida il pagamento;
  • si apre una schermata di caricamento che lo invita a identificarsi tramite smartphone;
  • il cliente riceve una notifica sull’app della propria banca per autenticarsi;
  • clicca e entra nell’interfaccia dell’applicazione della banca che riporta tutti i dettagli della transazione;
  • verifica e convalida la transazione con la propria impronta digitale;
  • l’autenticazione è andata a buon fine, il pagamento è concluso.
PSD2

Fonte: Osservatorio Innovative Payments, Politecnico di Milano

I commercianti che dispongono di una soluzione di pagamento adatta possono beneficiare di un’autenticazione senza attrito sulle transazioni considerate a basso rischio: in questo caso, l’acquirente non deve identificarsi.

Per essere aggiornato sulle differenze tra autenticazione forte e senza attrito, ti consigliamo di leggere il nostro articolo più recente sulla PSD2.

In ogni caso, è meglio informare i tuoi clienti in anticipo: ecco come!

 

Spiegare la PSD2 ai clienti: via e-mail

Senza ombra di dubbio, invii regolarmente delle newsletter ai tuoi clienti. Potresti approfittarne per spiegare brevemente come funziona l’autenticazione forte. Non è necessaria una campagna dedicata, puoi semplicemente aggiungere un inserto in fondo alle tue e-mail. Informando i clienti in anticipo, eviterai le brutte sorprese al momento del pagamento e ottimizzerai il tuo tasso di conversione. 

Ecco un esempio di testo che potresti utilizzare nelle tue e-mail:

Pagamento: tappa di sicurezza supplementare

Le nuove regolamentazioni europee sono state messe in atto per aumentare la sicurezza delle transazioni online. 

Per convalidare un pagamento, sarà quindi necessario autenticarsi via l’app della tua banca tramite password o impronta digitale. Se non l’hai ancora fatto, ti consigliamo di installare l’app della banca per facilitare i tuoi acquisti online.

Domande? Contattaci al seguente indirizzo xxx@xxx.com.

 

Spiegare la PSD2 ai clienti: sul sito web

Molto probabilmente il tuo sito web è il mezzo migliore per spiegare ai clienti la PSD2, puoi infatti essere certo che leggeranno il tuo messaggio prima di effettuare l’acquisto. Potresti, ad esempio, utilizzare un banner o un pop-up visibile non appena il cliente seleziona il metodo di pagamento. 

Ecco un esempio di messaggio che potresti utilizzare nel tuo banner e/o pop-up:

Pagamento sicuro

Per convalidare il pagamento, sarà necessario autenticarsi grazie all’app della tua banca.

Questa tappa supplementare è stata introdotta dalla nuova regolamentazione europea per aumentare la sicurezza delle transazioni.

 

Infine, non esitare ad aggiungere alle tue condizioni generali di vendita un paragrafo sulla PSD2, nella sezione dedicata ai pagamenti. Dopo aver specificato tutti i tipi di carte di credito accettate, spiega gli step da seguire per concludere la transazione nel caso di un’autenticazione forte.

Ecco un esempio di testo da includere nelle CGV : 

I pagamenti con carta di credito di importo superiore a 30 euro sono autenticati grazie al sistema 3-D Secure. Dopo la convalida dei tuoi dati bancari, riceverai una notifica sull’applicazione della banca. Potrai quindi identificarti tramite password o impronta digitale. Una volta convalidata l’autenticazione, il tuo ordine è concluso. Riceverai un’e-mail di conferma. Per ulteriori informazioni sul 3-D Secure, ti consigliamo di rivolgerti alla tua banca.

 

Un ultimo consiglio per conciliare sicurezza e conversione!

Ora conosci tutti gli elementi necessari per tenere informati i tuoi clienti ed evitare che abbandonino il carrello prima della tappa del pagamento.

Bisogna tenere conto di un altro elemento fondamentale per ottimizzare il tuo tasso di conversione: la tua soluzione di pagamento deve essere compatibile con la PSD2, ma soprattutto deve essere in grado di gestire il soft decline, ossia il caso in cui la banca dovesse rifiutare un’autenticazione senza attrito.

La tua soluzione di pagamento dovrà quindi essere in grado di visualizzare le schermate necessarie per procedere ad un’autenticazione forte e poi al pagamento della transazione: è il caso di PayPlug!

Senza questa funzionalità, il pagamento sarà annullato, da cui l’importanza di scegliere con cura il tuo fornitore di servizi di pagamento!

Per ricevere ulteriori informazioni sulla PSD2, consulta il nostro post nella sezione FAQ “Cosa bisogna sapere sulla PSD2”.

Post tagged: Consigli e-Commerce

2 comments

New call-to-action

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER