Tendenze

User Generated Content: definizione e strategie per usarlo

By Giulia Carta on 11 febbraio 2022/ Tempo di lettura : 8 minutes

Ogni venditore sa che, al fine di generare delle vendite, la creazione dei contenuti di qualità per il proprio sito web ricopre un ruolo importante. Dalle immagini alle descrizioni dei prodotti, dal blog alle campagne di social media, dagli annunci ai webinar: la produzione dei contenuti prende sempre una grande fetta di tempo per essere fatta a dovere.

Ebbene, i contenuti generati dagli utenti ti permettono di alleggerire la tua mole di lavoro godendo appieno dei benefici che i contenuti offrono al tuo sito web: miglioramento della SEO, aumento della fiducia, del traffico e, non per ultimo, delle vendite, il tutto con il minimo sforzo da parte tua.

Ma cosa si intende esattamente con i contenuti creati dagli utenti? E quali ulteriori vantaggi portano al tuo sito web? Leggi questo articolo di Trusted Shops per saperlo!

 

Che cos’è lo User Generated Content?

Con il contenuto generato dagli utenti (User Generated Content o UGC) si intende qualsiasi tipo di contenuto che non viene creato dal gestore del sito web bensì, come dice già il nome, dai suoi utenti stessi, quindi dai clienti, dai fan o anche dai dipendenti. Questi contenuti sono in genere pubblicati su piattaforme online come, ad esempio, i social media.

I tipi più comuni di UGC sono:

  • le recensioni;
  • le foto e i video (anche in livestreaming) di un prodotto o dei clienti che usano un prodotto;
  • i commenti, le FAQs e le testimonianze;
  • i formati audio come i podcast;
  • i casi di studio;
  • i sondaggi e le interviste.
user-generated-content
 
 
 
 
 
 
 

 

 

Aumentare le vendite con l'UGC: come funziona?

Immagina questa scena: un utente visita il tuo sito, inserisce dei prodotti nel carrello ma alla fine lo abbandona senza concludere l’acquisto. Considerando che la media dei carrelli abbandonati nel 2021 è arrivata anche al 90% (Statista), probabilmente anche tu sarai familiare con questa situazione.

Oltre a prendere diverse misure come migliorare la UX, le descrizioni dei prodotti o offrire dei metodi di pagamento sicuri, ciò che maggiormente rassicura gli acquirenti online è la social proof. Ecco perché i contenuti prodotti dagli utenti sono una forma di contenuto preziosissima per i venditori online. Per dirlo in una sola parola: autenticità.

Secondo TINT, il 92% dei consumatori si fida delle raccomandazioni di amici, familiari e (come nel caso delle recensioni) persino di estranei perché sanno che sono sincere e affidabili. Inoltre, per ben il 70%, la decisione di acquisto viene influenzata da questo tipo di contenuti.

Gli acquirenti si fidano delle opinioni di chi già ha acquistato un prodotto da un brand, lo ha provato e lo ha amato perché sanno che, contrariamente a quello che potrebbe dire un venditore sui suoi prodotti, le loro opinioni sono sprovviste di secondi fini.

Per questo, molte aziende hanno già iniziato a raccogliere le recensioni e a mostrarle sulle loro pagine dei prodotti, il luogo in cui i visitatori si trasformano in clienti.

strategie di marketing

Pixtury mostra le recensioni sulle pagine dei prodotti.

Ma gli UGC fanno anche di più, perché ti aiutano ad aumentare la credibilità e la fiducia verso il tuo brand prima ancora che un utente finisca sul tuo sito web. I vantaggi principali che contribuiscono quindi ad aumentare le vendite sono principalmente tre:

 

1. Aumento della visibilità del brand

Con l’UGC il tuo marchio riesce a raggiungere un pubblico molto ampio in poco tempo: ad esempio, una volta che i tuoi clienti creano un post sui social media nel quale mostrano un tuo prodotto o menzionano il tuo marchio, a vederlo saranno anche tutti i loro follower. Se qualcuno di loro interagisce con questo post, ecco allora che la visibilità si diffonde a macchia d’olio.

contenuti creati dagli utenti

Esempio di UGC. Fonte: Christinabiluca via Instagram

Inoltre, come anticipato, la produzione dei contenuti richiede generalmente tempo e impegno. Con l’UGC, al contrario, sono gli utenti a creare contenuti per te. Tutto quello che dovrai fare sarà quindi scegliere quali sono i contenuti migliori da mostrare sulle pagine del tuo negozio online o sui tuoi account di social media.

social commerce

Esempio di UGC. Fonte: Purelei via Instagram

💡 Astuzia: quando riposti dei post sulle tue pagine social, ricorda sempre di dare credito al creatore o alla creatrice del post.

 

2. Potenziamento SEO

È semplice: i contenuti unici e aggiornati aiutano a migliorare la SEO. Non è un segreto che l’algoritmo dei motori di ricerca tenga conto della qualità e della quantità dei contenuti di una pagina nel momento in cui stabilisce il suo ranking.

Molti negozi online stanno già sfruttando a loro favore le parole dei propri clienti, non solo come elemento di social proof (che, come abbiamo già visto, è essenziale per convertire visitatori in clienti), ma anche per superare i concorrenti e ottenere più traffico organico. Come lo fanno? Semplicemente mostrando le recensioni sulle pagine dei prodotti o sulla homepage.

produzione di contenuti

Sorgentenatura mostra le recensioni sulla homepage.

Infatti, anche questo tipo di contenuto (che spesso contiene parole chiave rilevanti per il tuo sito web) viene indicizzato e scansionato dai motori di ricerca. Poiché le recensioni sono ritenute utili dalla maggior parte dei consumatori online, il tempo medio di visualizzazione della pagina aumenterà e il tuo bounce rate si abbasserà. Di conseguenza le tue pagine si posizioneranno più in alto nella SERP. 

 

3. Creazione di una community

Ottenere nuovi clienti è importante, ma mantenerli lo è altrettanto. Iniziare a raccogliere i contenuti generati dagli utenti e mostrarli sul tuo negozio online o sui social aiuta i tuoi clienti a creare una connessione con il tuo brand. Questo legame che si instaura va oltre il semplice rapporto venditore-cliente e, in altre parole, ti permette di ottenere clienti fedeli che tornano ad acquistare da te e che parlano bene del tuo brand con amici, conoscenti o follower sui social.

 

Come implementare l’UGC nella tua strategia di marketing?

Ora che sai qual è il potenziale dei contenuti generati dagli utenti è arrivato il momento di scoprire come implementarli nella tua strategia di marketing in tre semplici passaggi.

 

1. Definisci i tuoi obiettivi

Come per qualsiasi altra campagna di marketing, prima ancora di iniziare dovrai stabilire quali sono i tuoi obiettivi. Solo in questo modo potrai andare nella giusta direzione, massimizzando i risultati e minimizzando, contemporaneamente, i costi e gli sforzi.

Cosa vuoi ottenere sfruttando gli UGC? Desideri ottenere 500 follower su Instagram? Oppure vorresti dare visibilità alla tua nuova collezione di prodotti? Assicurati che i tuoi obiettivi siano sia ambiziosi che raggiungibili.

 

2. Scegli il contenuto e il canale più appropriati

Per raggiungere il tuo target e aumentare efficacemente le vendite, è essenziale selezionare i contenuti più appropriati. Se il tuo e-Commerce vende accessori o vestiti, per esempio, allora ti converrebbe utilizzare un tipo di contenuto generato dagli utenti visivo (come una recensione provvista di una foto) che mostri il tuo o la tua cliente con l'articolo addosso.

brand awareness

Fonte: Emmuciaaa via Instagram

Solitamente, infatti, nel settore fashion un visitatore non si converte in acquirente quando non riesce a capire come il capo gli o le starà addosso. Una foto di una “persona vera”, in combinazione alle tue immagini di prodotto, aiuta gli acquirenti a farsi delle aspettative più reali che aiutano anche a ridurre il numero di resi in futuro.

Se invece il tuo sito web offre software, viaggi o prodotti tecnici, può essere consigliabile scegliere come UGC delle recensioni dettagliate e informative, perché questi tipi di servizi non possono essere né visti né toccati, e gli acquirenti hanno quindi bisogno di più rassicurazioni per concludere un acquisto.

Una volta che avrai scelto il tipo di UGC sarà il momento di pensare al canale giusto. I social media sono sicuramente uno dei luoghi più adatti per integrare questi contenuti, soprattutto se si considera che gli utenti italiani attivi sui social network sono più di 43 milioni secondo Statista.

Se disponi di UGC come casi di studio o video, al contrario, il luogo più indicato per la loro pubblicazione sarà il tuo sito web. Tieni a mente infatti che la finestra di tempo entro la quale puoi catturare l’attenzione degli utenti sui social è troppo bassa per questo tipo di contenuti.

 

3. Esegui un test A/B

Infine, per trovare la migliore tipologia di UGC per la tua strategia di marketing, che genererà il maggior numero di vendite, puoi avvalerti di un test A/B. Crea una campagna con due versioni identiche tranne che per la tipologia di UGC e osserva il format preferito dal tuo target group.

Ad esempio, puoi scegliere di iniziare una campagna su Instagram nella quale la variante A mostra una recensione accompagnata dalle stelle di valutazione mentre la variante B mostra una recensione combinata a una foto.

 

Per concludere

Nel mondo digitale in cui viviamo oggi, la fiducia è l’elemento chiave per convertire efficacemente visitatori in clienti. Per rendere il tuo marchio più umano, credibile e affidabile, i contenuti generati dagli utenti sono un elemento che non dovrebbe mancare nella tua strategia di marketing.

Se ancora non raccogli le recensioni, Trusted Shops ha la soluzione per te: un sistema di raccolta delle recensioni con un Sigillo di Qualità e la Protezione Acquirenti gratuita garantiscono un’esperienza di shopping online sicura per te e per i tuoi clienti. Insieme ti aiuteremo a superare la concorrenza e continuare a far crescere il tuo business online.

Post tagged: Tendenze

0 comment

New call-to-action

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER