Tendenze

Google My Business: come creare un profilo aziendale efficace?

By Trieu Sophie on 02 marzo 2022/ Tempo di lettura : 4 minutes

Creato nel 2014, Google My Business è un tool gratuito ormai indispensabile per la digitalizzazione del tuo punto vendita. Ribattezzato di recente “Profilo dell’attività” o “Google Business Profile”, ti permette di rendere visibile il tuo business su Google e Maps.

In un mondo sempre più competitivo, come ottenere il massimo per il tuo business grazie a un profilo su Google? Scopri i consigli del nostro partner Partoo, che aiuta ogni giorno migliaia di punti vendita a sviluppare il proprio business su Internet.

 

Cos’è la scheda Google?

Prima di tutto, è importante ricordare cos’è una scheda di Google My Business: è la tua vetrina digitale, proprio come un’inserzione in un elenco telefonico. Viene visualizzata su Google e Maps per fornire le informazioni necessarie agli utenti di Internet che cercano prodotti o servizi simili ai tuoi.

google my business

Scheda su Google (a sinistra) e su Google Maps (a destra)

 

1. A cosa serve una scheda del tuo business?

La scheda GMB ti permette di attirare più visitatori nel tuo negozio, offrendoti una maggiore visibilità nelle ricerche locali, come “fiorista Milano”. Una pagina Google My Business genera un numero di visite 7 volte superiore a quello di un sito web (Partoo). Perché? Perché tutte le informazioni sono presenti su Google senza dover cliccare.

Nonostante ciò, non abbandonare il tuo sito web: se la tua scheda GMB è referenziata come si deve, potrà migliorarne la visibilità sui motori di ricerca e quindi aumentare il tuo traffico. Una soluzione tutto in uno!

 

2. Chi può avere una scheda Google My Business?

I profili aziendali Google si rivolgono a tutti i business che hanno una presenza locale, ossia un negozio fisico o una zona all’interno della quale effettuano le consegne. Che tu sia proprietario di una drogheria, un negozio di abbigliamento o una panetteria, puoi creare un profilo della tua attività!

 

3. Quali sono le informazioni fondamentali per il tuo profilo?

Il primo passo consiste nel creare un account Google My Business. Dovrai quindi inserire informazioni utili come il tuo orario di apertura o i tuoi dati di contatto, per aiutare i futuri clienti a trovare il tuo negozio. 

Ecco una lista delle informazioni necessarie per creare un profilo dell’attività: 

  • nome dell’azienda;
  • settore di attività;
  • indirizzo del punto vendita;
  • zona di azione per la consegna (opzionale);
  • numero di telefono aziendale;
  • link al tuo sito web.

 

Come aumentare la visibilità del tuo profilo aziendale?

Dopo aver creato il profilo, devi ottimizzarlo per distinguerti dalla concorrenza ed essere tra i primi risultati di ricerca Google

Per fare ciò, è necessario fornire tutte le informazioni possibili sulla tua attività commerciale. Più il profilo è completo, più Google ti metterà in evidenza nelle pagine dei risultati.

scheda di Google

Confronto tra un profilo non aggiornato e uno ottimizzato


1. Specifica le categorie di attività

Il primo passo per ottimizzare il tuo posizionamento locale consiste nello specificare le tue categorie. Ogni categoria su Google ti permette di descrivere il tuo settore di attività. 

Puoi aggiungere fino a dieci categorie per posizionarti con più parole chiave. Specifica una categoria principale per descrivere la tua attività in modo molto globale, ad esempio: “ristorante italiano”. Aggiungi quindi fino a nove categorie secondarie per descrivere nel dettaglio alcuni aspetti della tua attività: nel nostro caso, potrebbe essere “pizzeria” o “ristorante di pasta”.

creare un profilo dell’attività

Impatto delle categorie sulla visibilità del profilo aziendale su Google

 

2. Aggiungi gli attributi

Al pari delle categorie, specifica i servizi che proponi nel tuo negozio o ristorante grazie agli attributi. “Accessibile in sedia a rotelle”, “parcheggio” o “ritiro in negozio” sono tutti attributi che possono aiutarti ad attirare più visitatori nel tuo negozio.

scheda Google My Business

Esempi di attributi su un profilo Google

 

3. Aggiungi qualche foto del tuo negozio

Infine, per avere un profilo Google attraente, aggiungi delle foto. Non hanno un impatto sul posizionamento, ma attirano lo sguardo e permettono agli utenti di scegliere tra più opzioni. Metti delle foto dei tuoi prodotti e del tuo negozio per rassicurare gli utenti invogliandoli a venire da te!

 

Conclusione

In un mondo sempre più competitivo, è necessario aumentare i punti di contatto con i tuoi clienti, soprattutto su Internet. I profili aziendali su Google sono ideali per digitalizzare la tua azienda e darle ulteriore visibilità. 

Tuttavia, è fondamentale fornire il maggior numero di informazioni possibili per essere tra i primi risultati della ricerca. Rispondi alle recensioni lasciate dai clienti per dimostrare che, anche se ricevi recensioni negative, sei sempre pronto ad ascoltarli e a migliorarti.

È arrivato il momento di fare il grande passo!

Post tagged: Tendenze

0 comment

New call-to-action

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER