Tendenze

Infografica: 10 tendenze e-commerce nel 2022

By Gloria Ferrante on 04 febbraio 2022/ Tempo di lettura : 4 minutes

Il commercio elettronico continua a battere ogni record: nel primo trimestre del 2021 ha registrato una crescita del 58% in tutto il mondo, rispetto allo stesso periodo nel 2020. L’accelerazione è ancora più impressionante in Italia, dove i ricavi sono aumentati del 78% secondo Salesforce!

A fronte della crisi sanitaria, i consumatori hanno adottato nuove abitudini di acquisto che continueranno nel 2022. Le loro aspettative sono sempre più grandi, visto il numero di siti web tra cui possono scegliere per fare shopping online. 

Customer experience, eco-responsabilità e omnicanalità saranno gli elementi chiave di differenziazione per quest’anno. Nella nostra infografica abbiamo analizzato 10 tendenze da seguire attentamente per assicurare la crescita del tuo negozio online.

Clicca qui sotto per scaricarla o in fondo all’articolo!

New call-to-action

 

1. Social media, i nuovi marketplace

Ne abbiamo parlato nella nostra ultima top 10 tendenze e-commerce: il 2021 ha visto fiorire marketplace locali, che hanno permesso ai negozi di continuare la loro attività. Tuttavia, questa tendenza non sembra essere destinata a durare.

Quest’anno i social media prenderanno il sopravvento: Facebook Marketplace, Pinterest TV o la funzione Shopping di Instagram sono sempre più marketplace a pieno titolo e particolarmente attraenti per i giovani.

 

2. Il targeting grazie ai first party data

A fronte del rafforzamento delle norme sulla protezione dei dati personali, i browser web stanno gradualmente disattivando i cookie di terze parti. Più in particolare, Google prevede di eliminarli gradualmente su Chrome entro il 2023. 

Per continuare a personalizzare le offerte online, gli e-merchant potranno contare sui first party data, ossia i dati raccolti direttamente dai propri clienti. 

 

3. Il pagamento, pietra angolare del customer journey

Il pagamento non è più un semplice mezzo per raccogliere denaro: contribuisce ad arricchire l’esperienza di acquisto sui siti e-commerce come nei negozi fisici. Pagamento a rate, differito, mPOS: nel 2022 la scelta dei metodi di pagamento da proporre ai tuoi acquirenti sarà strategica, visto il loro impatto sulla customer satisfaction.

 

4. L’ascesa della Voice Search

Il 37% degli internauti italiani afferma di utilizzare la ricerca o il comando vocale almeno una volta al mese (Hootsuite & We Are Social). Questa tendenza a usare la voce al posto della scrittura per cercare un prodotto o richiedere informazioni deve essere presa in considerazione per l’elaborazione delle tue strategie marketing. Più in particolare, ti consigliamo di utilizzare la Voice Engine Optimization, una variante del SEO, per aumentare il traffico del tuo sito web.

 

5. La sfida della sostenibilità nell’e-commerce

L’anno scorso, abbiamo parlato del re-commerce come una delle principali tendenze e-commerce nel 2021. Avevamo ragione! Gli acquisti di seconda mano sono aumentati del 140% rispetto al 2019, secondo l’Osservatorio Natixis Payments.

Nel 2022, i commercianti dovranno dimostrare che gli acquisti online possono essere eco-responsabili. Come? Utilizzando imballaggi e metodi di consegna rispettosi dell’ambiente.

 

6. Inclusive web design

Il commercio digitale sta diventando sempre più popolare tra gli italiani di tutte le età. Ecco perché è fondamentale rendere il tuo sito web accessibile al maggior numero di persone possibile, applicando le buone pratiche dell’inclusive web design: interfacce ariose, dimensione dei font sufficientemente grande, testo alternativo per ogni immagine.

 

7. L’IA al servizio della conversazione

Mentre la relazione con i clienti diventa sempre più digitale, intrattenere conversazioni con gli acquirenti in tempo reale è fondamentale: si tratta del cosiddetto commercio conversazionale. Nel 2022, per soddisfare questa esigenza e decongestionare il proprio servizio clienti, gli esercenti faranno sempre più uso di agenti conversazionali dotati di intelligenza artificiale.

Bonus: per concludere le vendite senza nemmeno uscire dalla conversazione con il tuo cliente usufruisci di Pay-by-Link!

 

8. Metodi di autenticazione fluidi

Il 63% degli italiani ha manifestato la necessità di sistemi di sicurezza più efficaci per quanto concerne i pagamenti online (Skrill, 2021). Se l’autenticazione forte introdotta dalla PSD2 risponde a questa esigenza, il prossimo passo per i siti web consisterà nell’utilizzare tool pensati per fluidificare il percorso di acquisto.

 

9. Livestream Shopping, una leva di conversione

Il Livestream Shopping consiste nel vendere online grazie a video diffusi in diretta. Reso popolare dagli influencer, soprattutto dall’inizio della crisi sanitaria, rappresenta una vera e propria opportunità per i brand desiderosi di avvicinarsi alla loro comunità aumentando le vendite, in una logica di social selling

Per iniziare, ti consigliamo Marlene, la nuova piattaforma Livestream Shopping creata da Transactionale.

 

10. L’omnicanalità, dalle parole ai fatti

Gli esercenti italiani hanno capito l’importanza di essere presenti su più canali, ma solo il 10% ha messo in atto una strategia omnichannel nel 2021 (Politecnico di Milano). Nel 2022 sarà quindi necessario rivedere l’organizzazione interna per integrare nuovi tool in grado di sostenere questo modello.

➡️  Per consultare l’infografica in un formato più grande, scaricala qui.

tendenze e-commerce 2022

Post tagged: Tendenze

0 comment

New call-to-action

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER